Chiamaci: +39 02 92.85.35.75
Seguici:

Blog

Per rimanere sempre informati

  • Home
  • inCOWORK
  • Blog
  • Web Writer Freelance: intervista a Riccardo Esposito
  • Web Writer Freelance: intervista a Riccardo Esposito

    Lavorare come Freelance nell'era digitale: consigli e punti di vista di Riccardo Esposito

    Riccardo Esposito è un web writer Freelance con un notevole seguito sui canali social. Lo abbiamo intervistato, cercando di capire come organizza il suo lavoro e quali consigli darebbe a chi si avvicina per la prima volta a questo mondo.

     

    Riccardo, sei uno dei Web Writer Freelance più conosciuti in Italia. Ci racconti una tua giornata tipo di lavoro?

    Mi sveglio alle sei, faccio una rapida colazione e inizio a leggere le email, le notifiche, le menzioni. Sono molto produttivo la mattina, quindi per me è indispensabile sfruttare i momenti migliori per lavorare e dare il massimo. Pubblico i contenuti programmati, condivido le mie risorse e poi inizio a lavorare. Oppure raggiungo qualche cliente, o ancora vado verso la stazione per raggiungere la città dove dovrò fare formazione.

    Dopo la pausa pranzo continuo a lavorare oppure vado in palestra, passaggio fondamentale per mantenere il buon equilibrio psicofisico di chi fa lavori sedentari. Nel pomeriggio, se necessario, incontro le persone che collaborano con me e poi continuo fino all’orario di cena. Detto in altre parole lavoro tanto, forse troppo. Però mi piace, quindi è ok.

     

    Quali strumenti usi quotidianamente sia per il lavoro interno sia per interfacciarti con i tuoi clienti?

    Uno su tutti: Google Drive, per me è fondamentale. Non potrei lavorare senza Google Drive, condivido documenti e fogli di calcolo con questa piattaforma. Gestire un calendario editoriale con questa soluzione diventa facile, molto facile. Poi c’è l’editor di WordPress, io scrivo direttamente sul blog: questo CMS è comodo, semplice da usare, perfetto per chi ama scrivere.

    Mi baso solo su questo? Mentre scrivo uso un dizionario dei sinonimi e contrari e tutti i classici tool per ottimizzare il lavoro SEO: Keyword Planner, Ubersuggest, Answer the public e Semrush. Questi sono i nomi utili per scrivere e creare buoni contenuti online, almeno dal mio punto di vista. Il lavoro continua anche con il mondo della formazione, e per questo cito Skype: praticamente insostituibile.

     

    Quanto è importante un blog per attirare nuovi clienti in questo campo?

    Per me è indispensabile. Il blog è un passaggio essenziale per far arrivare i clienti, lo uso in piena logica inbound marketing: gli articoli portano le persone interessate verso di me. Molte realtà si creano grazie al lavoro con i social network, magari con Facebook. Ma il blog resta il primo strumento, insostituibile, decisivo. Ovviamente combinando landing page, social media marketing e SEO.

     

    Qual è il problema principale che riscontri con i tuoi clienti? Perché si rivolgono a te?

    In realtà quelli che si rivolgono a me non hanno problemi, anzi. Sono quelli che hanno capito l’importanza della buona scrittura online. Avere al proprio fianco un professionista in grado di comprendere le dinamiche del web, e soprattutto capace di scrivere dei contenuti utili per raggiungere determinati risultati, vuol dire puntare sul web. Sul serio.

     

    Quali consigli daresti ad una persona che si vuole avvicinare a questo mondo come Freelance?

    Beh, diciamo che di consigli potrei darne tanti perché ho un po’ di esperienza sulle spalle. Il primo: punta subito sul blog, su un lavoro indipendente capace di portare clienti. Poi bisogna lavorare sui prezzi: un freelance ha una partita IVA, e quindi deve pagare una quantità infinita di tasse. Per questo deve guadagnare tanto. Ecco perché deve puntare sul personal branding.

    Ancora qualche consiglio: lavorare sodo sulle PR, sui rapporti con colleghi e clienti. Il tuo nome cammina grazie al blog, ai social ma soprattutto attraverso il passaparola. Se le persone si trovano bene con te non esiteranno. E daranno il tuo nome a chi chiede consiglio su un bravo professionista. Ultimo punto, mai sbattere la porta quando te ne vai. Ci vuole stile, educazione e lungimiranza in questi casi.

     

    Condividi il post:

    Iscriviti alla Newsletter

    Per rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi, eventi e offerte

    Free Week Pass
    Contattaci
    • Indirizzo: via Lodovico Montegani, 23
      20141 - Milano (IT)
    • Tel: +39 02 92.85.35.75
    • Fax: +39 02 700.42.50.82
    • Email: info@incowork.it
    • Lunedì - Venerdì: 00:00 am - 24:00 pm
      Sabato - Domenica: 00:00 am - 24:00 pm
    Iscriviti alla newsletter
    Affiliazioni
    © 2014 - inCOWORK - Assitech.Net Srl - P.I. e C.F. 13274110157 N° Rea Mi 1632964 - Cookie Policy. Sviluppato da OnLime